Miguel è Bellissimo, di una bellezza miracolosa. Lo è sin dal giorno in cui nasce, sotto lo sguardo attonito del fratello Santiago che ha cinque anni più di lui e capisce subito che quella bellezza cambierà tutto. Tutto. Non solo nella sua vita ma nella vita della loro famiglia, del quartiere, dell’intera città di Mérida, scatenando fra le donne di ogni età una fascinazione che diviene culto vero e proprio, adorazione appassionata, profonda, straziante.

Nel tempo Santiago viene sopraffatto dalla presenza dell’altro, all’ombra del quale sparisce. Miguel cattura la luce dei riflettori, al primogenito tocca invece il buio degli angoli nascosti: ogni singolo aspetto della sua esistenza finisce per essere condizionato dalla bellezza del fratello, dalle prodigiose reazioni che produce nel padre e nella madre, nei passanti, nelle vicine di casa che affollano il cortile, nelle pretendenti smaniose che lo incalzano ovunque.

Una storia che, sotto le nuvole del Messico, si illumina dei potenti colori del realismo magico: tutti gli eventi paiono risplendere di una luce mitica, leggendaria. Il conflitto tra i fratelli, il ruolo dei genitori, le storie d’amore, la violenza, i viaggi sono sorretti da un’introspezione psicologica profonda e realistica, ma assumono al tempo stesso un’aura di leggenda. Così la trama si snoda fra dispiaceri, fughe, rimorsi, ritrovamenti, abbandoni e illuminazioni immergendosi nelle vicende dei due fratelli, dei genitori, delle donne amate, degli abitanti del posto, tutti in modo diverso travolti e segnati per sempre da questo straordinario incontro con la Bellezza.

Data di pubblicazione: 6 aprile 2017
Casa editrice: Edizioni e/o
Pagine: 272

LEGGI LE PRIME PAGINE DEL LIBRO