La Piccola Osteria “Sot la Napa” a Pesariis, Prato Carnico.

Piccola Osteria senza Parole mi porta in un luogo che mi è molto caro, la Val Pesarina. Nello specifico a Pesariis, il paese degli orologi, proprio alla vigilia della tradizionale festa “Arlois e Fasois”. Venerdì 6 settembre alle ore 18, fuori dall’agriturimo “Sot la Napa”. Grazie a Luciano, Betty e ai “Gufi della Luna” per aver fortemente voluto e organizzato questo evento.

5 luglio 2019. Il Festival della cucina veneta e la Piccola Osteria.

Forse non smetterò più di raccontare questa storia, che continua a portarmi in giro e, per vari motivi, a restare attuale, non invecchiare mai. Perciò, su invito della Ubik di Castelfranco, porto “Piccola Osteria senza Parole” presso il bookshop di Villa Obizzi ad Albignasego, nell’ambito del Festival della cucina veneta. Ad accompagnarmi ci saranno la voce e la chitarra di Francesca Boem.

Cose che capitano Nella Piccola Osteria.

Il calore di certe notti rimane per giorni. La sensazione che, per un insieme di circostanze, fossimo tutti nel posto giusto al momento giusto, che per un’ora la vita ci abbia concesso una tregua, riparati dalla Tempesta dentro quel locale come sotto le tette della Gilda. Provo una lieve malinconia all’idea di non essere ancora lì. La lenisco convincendomi che il riflesso di certe notti è negli occhi di chi c’era, di chiunque ci porterà ad altri in uno sguardo, una frase, un gesto, un pensiero piccolo come una stanza affollata, sospesa nel silenzio, dove stiamo ancora parlando suonando cantando.

31 gennaio 2019. Nella Piccola Osteria a Concordia Sagittaria (VE).

Torno, con gli amici Do’Storieski, “Nella Piccola Osteria” che stavolta si trasferisce dalla mie parti, in un posto che amo: il Sacco & Vanzetti Cafè di Concordia Sagittaria (VE). Come sempre mescoleremo storie e canzoni per raccontare la bellezza delle osterie attraverso una carrellata dei personaggi che le popolano: sgangherati, imperfetti, semplicemente veri. Se volete godervela prenotate un tavolo per cena (si mangia benissimo) e poi lasciatevi raccontare questa storia…

Sabato 17 novembre. “Il Messico è Bellissimo” a Grosseto.

Inaugurare una libreria di viaggi a Grosseto. Perché “la lettura è il viaggio di chi non può prendere il treno” e allora, senza spostarci dalla Libreria qb (Piazza Pacciardi, 1), sabato 17 novembre alle ore 18.30, arriveremo fino al Messico attraverso le pagine di “Bellissimo”. La storia dei due fratelli Moya, segnata dalla bellezza eccezionale di Miguel, diventa un monologo di parole, immagini e musica, un viaggio letterario, l’occasione per addentrarsi nei vicoli polverosi di un paese magico, folcloristico, colorato, semplicemente Bellissimo.

La Piccola Osteria fra “I Mesi di Minerva” (Libreria Minerva, Trieste).

Laura mi scrive: “Ho finito ieri notte di leggere questo piccolo gioiello, piccolo solo in quanto non è un tomo. Era tempo che un libro non mi entusiasmava così. Per come è scritto, per i personaggi, per le storie che racconta, per la poesia, per tutti i dettagli, le cuciture, il peso delle parole, per tutte le trovate, i fili tirati e che si riallacciano tutti. Insomma una goduria vera e propria. Se (oltre al tuo editore) riuscissi a venire anche tu al nostro incontro, credo che avremmo tanto da chiederti e di cui parlare con te. Beh, io ci ho provato. Non volermene”.

No, non te ne voglio, Laura. E, sì, ci vengo al vostro incontro.

29 settembre 2018, San Stino di Livenza (VE). Piccola Osteria senza Parole ospite del Festival Leggermente.

La Piccola Osteria senza Parole non chiude mai. Apre stavolta a San Stino di Livenza (VE), in occasione di Leggermente, piccolo Festival di Letteratura: dalle ore 18.00, in Piazza Aldo Moro, racconterò ancora una volta degli sgangherati avventori del Punto Gilda e del misterioso straniero che ci arrivò un’estate di moltissimi anni fa che potrebbe essere l’estate appena trascorsa. Accanto a me, come moderatrice e lettrice, Cristal Morando.

28 settembre 2018. “Scrivere è Bellissimo” a Musile di Piave (VE).

Lo rifacciamo, stavolta in occasione della Maratona di Lettura “Il Veneto Legge”. Con Francesca Boem alla chitarra, pianoforte e voce, per tentare di raccontare quanto scrivere, per il sottoscritto, sia diventato Bellissimo. Una raccolta di aneddoti e riflessioni, brevi letture dai miei romanzi e confessioni finora tenute segrete per tentare di spiegare e di spiegarmi ad alta voce l’esperienza vissuta nel ruolo di scrittore. O presunto tale.

Appuntamento venerdì 28 settembre 2018 alle ore 19.30 presso la sala polivalente “Oriana Fallaci” del Centro culturale Bressanin Sicher di Via San Giovanni 2 a Musile di Piave (VE). Dalle 18.45 aperitivo offerto dalla Biblioteca.