Sentirsi sempre un po’ FuoriLuogo.

Non credo mi ci abituerò mai. A stare sul palco davanti a un pubblico che ascolta. A tratti mi sembra di non averne alcun diritto, non più di chi sta in silenzio, là sotto, ad aspettare le mie parole. Per sentirmi autorizzato ho bisogno di guardare i libri che ho scritto, toccarli, leggerli ad alta voce. E di una persona accanto che, come Davide l’altra sera, mi convinca dicendo: “Sono molto belli”. Così trovo il coraggio di parlarne, di parlare di me. Se poi il posto è accogliente come Fuoriluogo e l’amplificazione buona, allora diventa naturale, semplice, confessarsi nel microfono come fossimo solo in due. Alla fine la coda delle persone coi romanzi fra le mani, gli sguardi, i sorrisi, mi spiegano che è andato tutto bene. E la prossima volta ricomincerà tutto da capo…

Così trovo il coraggio di parlarne, di parlare di me.
…Confessarsi nel microfono come se fossimo solo in due.

9, 10, 11 giugno 2017. Presentazioni a Conegliano (TV), Muzzana del Turgnano (UD), Cagliari.

Arriva un fine settimana decisamente intenso e molto vario. Si comincia alle ore 19 di venerdì 9 giugno a Conegliano (Treviso), dove torno con piacere alla libreria Tra le Righealternando alla presentazione di Bellissimo alcune letture del romanzo sulle note dei Dogslife, ovvero Luca Corradini alla chitarra e Daniele Nava alle percussioni.

Conegliano (Treviso)
9 giugno 2017, ore 19:00
Libreria Tra le Righe
Corte delle Rose, 94

Il giorno successivo, sabato 10 giugno, appuntamento a Muzzana del Turgnano (Udine) dove ricomincio a parlare di Piccola Osteria senza Parole. Sembra incredibile ma è vero: me l’ha chiesto l’Associazione Artetica nell’ambito della rassegna Vino di Lei? (che in friulano si traduce “Andiamo a leggere?”). Succederà alle ore 18, presso il giardino della famiglia Bianco. Accanto a me Daniele Zongaro, della libreria Quo Vadis di Pordenone.

Muzzana del Turgnano (Udine)
Per PICCOLA OSTERIA SENZA PAROLE
10 giugno 2017, 0re 18:00
Rassegna “Vino di Lei”
Giardino della famiglia Bianco, via Selvotta 90

Chiusura del week-end col botto a Cagliari, nell’ambito del Festival Leggendo Metropolitano. Alle ore 20 al Teatro Civico di Castello per una presentazione dal titolo “La memoria privata” insieme allo scrittore spagnolo Sergio del Molino. A moderare l’evento l’amico Davide Ruffinengo, il libraio itinerante.

Cagliari
11 giugno 2017, ore 20:00
Festival Leggendo Metropolitano
Teatro Civico di Castello

Bellissimo a Cocconato, Asti.

Davide Ruffinengo è un libraio speciale, l’inventore della “libreria itinerante”, uno di quelli che quando si innamora di un libro lo porta con sé e non lo lascia più. E’ successo con Piccola Osteria senza Parole e sta per succedere ancora e di più (parole sue) con Bellissimo, che presentiamo insieme a Cocconato (AT), presso la Locanda Martelletti di Piazza Statuto, sabato 20 maggio alle ore 17. Mentre a un’ora di distanza il Salone del Libro racconterà le sue storie, noi racconteremo la nostra, all’aperto, senza fretta e sperando che ci sia un bel sole.

Sabato 26 luglio, Castello di Soglio (Asti). la Piccola Osteria partecipa al Book Party.

Grazie alla fantasia e all’intraprendenza del libraio itinerante Davide Ruffinengo, la Piccola osteria senza parole (e il suo autore) partecipa al Book Party “Profumi per la mente”. L’evento è organizzato sabato 26 luglio alle 21.30 nella splendida cornice del Castello di Soglio (Asti), per la Rassegna letteraria “Valigie, In viaggio con i libri”.

Questa la locandina dell’evento.

20 marzo 2014, Castelfranco Veneto. Il libraio suona (due volte) al portone dell’Osteria.

Giovedì 20 marzo alle ore 20.45 presso il Teatro Accademico di Castelfranco Veneto (TV) il libraio torinese Davide Ruffinengo (Libreria Therese) porta la sua libreria itinerante e lo spettacolo dal titolo “Il libraio suona sempre due volte” in cui presenta una selezione dei libri che più ha apprezzato fra le pubblicazioni recenti. Fra questi c’è anche “Piccola osteria senza parole”. Con l’occasione salirò sul palco per partecipare alla presentazione del romanzo. L’ingresso allo spettacolo è gratuito.