Cose che capitano Nella Piccola Osteria.

Il calore di certe notti rimane per giorni. La sensazione che, per un insieme di circostanze, fossimo tutti nel posto giusto al momento giusto, che per un’ora la vita ci abbia concesso una tregua, riparati dalla Tempesta dentro quel locale come sotto le tette della Gilda. Provo una lieve malinconia all’idea di non essere ancora lì. La lenisco convincendomi che il riflesso di certe notti è negli occhi di chi c’era, di chiunque ci porterà ad altri in uno sguardo, una frase, un gesto, un pensiero piccolo come una stanza affollata, sospesa nel silenzio, dove stiamo ancora parlando suonando cantando.

31 gennaio 2019. Nella Piccola Osteria a Concordia Sagittaria (VE).

Torno, con gli amici Do’Storieski, “Nella Piccola Osteria” che stavolta si trasferisce dalla mie parti, in un posto che amo: il Sacco & Vanzetti Cafè di Concordia Sagittaria (VE). Come sempre mescoleremo storie e canzoni per raccontare la bellezza delle osterie attraverso una carrellata dei personaggi che le popolano: sgangherati, imperfetti, semplicemente veri. Se volete godervela prenotate un tavolo per cena (si mangia benissimo) e poi lasciatevi raccontare questa storia…

26 ottobre 2017, Castion (Belluno). BELLISSIMO BUONISSIMO!

Poi nascono idee e serate come questa. Dalla spinta di lettori appassionati che coinvolgono pizzaioli passionali che invitano clienti curiosi che mangiano pizze impastate sulle storie che scrivo, che racconto ad alta voce, che scorrono sulle note di artisti che suonano da Dio. E così, in un travolgente susseguirsi di incontri, Bellissimo diventa ancora di più. Diventa Bellissimo Buonissimo!

 

7 agosto 2017. Dai Kankari coi Do’Storieski!

Quando mi ha chiamato, il mio amico Marco Napoletano si trovava in qualche locale in compagnia della sua armonica a bocca e credo fosse almeno alla terza birra. Un invito sincero e di un’allegria contagiosa, di quelli che non si possono rifiutare: a parlare (e leggere qualcosa) di Piccola Osteria senza Parole in un posto che si chiama Ostaria Dai Kankari (a Marano di Mira, VE) nella prossima serata musicale dei grandissimi Do’ Storieski. Non vedo l’ora di sedermi (sul palco e intorno a un tavolo) insieme a tutti loro!

Mercoledì 29 marzo. Tornare a parlare dell’Osteria per tornare in osteria. Valmareno (TV).

Domani sera torno in osteria, all’Osteria dei Bravi di Valmareno per la precisione. La colpa è di Flavio Nardi, un libraio di Pieve di Soligo che ha venduto più di cento copie del romanzo e mi manda una mail ogni volta che ne vende qualche copia in più. Vuole che continuiamo a parlarne perché dice che in Veneto non lo hanno ancora letto tutti…

A me poi è venuto in mente che avevamo una birra in sospeso con Marco Napoletano, un lettore di Vittorio Veneto che a un certo punto, verso fine gennaio, si è trovato in una libreria per bambini a soffiare dentro la sua armonica a bocca mentre leggevo pezzi del romanzo. Gli ho chiesto se volevamo berci quella birra (dai Bravi pare ne abbiano di buone) e se aveva voglia di soffiare ancora.

A moderarci, in tutti i sensi, ci sarà Elisa di Cocco e anche lei finisce in osteria per puro caso: è una professoressa di italiano, di origini meridionali, che ha avuto in sorte di trovarsi in mezzo a un discorso fra me e Flavio nella libreria di Pieve. Ha finito per tornare a casa con una copia del romanzo, sentire che questa storia la riguardava in qualche modo, e alla fine accettare l’invito: non l’ha mai fatto prima ma si prenderà il rischio di presentare questa serata letteraria.

Per cui mercoledì 29 marzo 2017 alle 20.45 sarò all’Osteria dei Bravi di Valmareno (TV) con Marco Napoletano ed Elisa di Cocco a raccontare ancora una volta Piccola Osteria senza Parole. Ed è tutto talmente improbabile che non ho dubbi: sarà una serata speciale.